La Chimica: insegnare a impararla imparare a insegnarla

logo



Percorsi didattici

Come fanno gli scienziati a trasmettere le loro scoperte?

I quattro articoli divulgativi di impronta didattica di Silvia Barra costituiscono, insieme all’introduzione redazionale che li precede, un corpo unico di particolare valore e di insospettabile rarità, utilizzabile nell’ambito di un programma finalizzato all’acquisizione di competenze scientifiche traversali in studenti della scuola secondaria di I e II grado.
In particolare, si richiama il ruolo delle dinamiche di proposizione-revisione paritaria-pubblicazione-successiva ricerca bibliografica sia nella trasmissione culturale di tipo puntuale, aggiornato e specialistico (quindi ben diversa, o meglio “successiva” a quella di tipo formativo), sia nell’ufficializzazione dei risultati della ricerca, con tutte le implicazioni di paternità autoriale e legali che ne possono derivare. Continua...

Il concetto di sistema nella didattica

Cari colleghi insegnanti,

questo post è un po’ diverso dagli altri: non vi presento un particolare argomento, ma chiedo la vostra collaborazione per una ricerca di cui renderò noti i risultati acamerino tempo debito. Sto svolgendo il dottorato di ricerca in “didattica della chimica” presso la School of Advanced Studies dell’Università di Camerino. Il mio supervisore di tesi è il prof. Fabio Marchetti, docente di Chimica Generale ed Inorganica.

Uno degli obiettivi della mia ricerca è l’ampliamento dell’uso del concetto di sistema nell’insegnamento. Parte fondamentale della ricerca è la rilevazione a livello nazionale dell’utilizzo di tale concetto nella pratica didattica dei docenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado delle classi di concorso tecnico-scientifiche e delle aree pedagogico-filosofica e giuridico-economica (principalmente A012, A013, A017, A019, A020, A033, A034, A035, A036, A037, A038, A042, A049, A057, A058, A059, A060 e altre che il docente vorrà indicare nel questionario). Continua...

A SCUOLA E ALTROVE, DI QUALE (IR)-REVERSIBILITÀ SI PARLA? (PARTE II)

PFAUNDLER: IL MICRO NON RICALCA IL MACRO

Lo scienziato in questione è Leopold Pfaundler.  Anche per Pfaundler la dissociazione è il tipo di reazione più semplice ed ovvia per sperimentare fenomeni «invertibili» ed arrivare alla comprensione degli stati di equilibrio e di quello che già chiama «cosiddetto effetto di azione di massa»[*].  Nel suo articolo del 1867 [9] Pfaundler mette a confronto due possibili teorie della dissociazione di un generico composto AB.

"Espansione dell'acqua e di altri liquidi" - Poster n° 9 disegnato da Leopold Pfaundler

“Espansione dell’acqua e di altri liquidi” – Poster n° 9 disegnato da Leopold Pfaundler

Nella prima tutte le molecole AB sperimentano lo stesso cambiamento, ossia l’allentamento graduale dei loro legami e l’incremento della distanza di legame, passando attraverso un continuum di stati intermedi tra lo stato originale e quello di decomposizione completa. Continua...

i principi della cromatografia come occasione di riflessione sulla didattica

Titolo originale: “Le molecole più pesanti, in quanto tali, salgono di meno nella cromatografia”
Dedicato a tutti coloro che “hanno già finito l’atomo in prima”.

cromatografia su strato sottile di pigmenti, in modalità ascendente

cromatografia su strato sottile di pigmenti, in modalità ascendente

In classe prima, nello spiegare il principio di funzionamento della tecnica cromatografica, invece di limitarmi alle diverse forze di attrazione o “affinità” delle sostanze da separare, per le fasi stazionaria e mobile, come da libro di testo, ho avuto la “bella idea” di dire che le molecole, in aggiunta avranno certamente peso diverso e, pertanto, o probabilmente, dimensioni diverse, e che quelle più ingombranti sarebbero state ostacolate maggiormente nel passaggio attraverso le molecole della fase stazionaria. Continua...

Una rassegna didattica sugli Acidi Nucleici che valorizza il percorso storico della conoscenza

A partire dalla fine di luglio per concludersi con l’ultima pubblicazione lo scorso 12 novembre, sui blog chimiCOMPRENDE e chimiSPIEGA di Chimicare sono stati pubblicati 6 diversi articoli di spiccata valenza didattica sul tema della biologia molecolare, curati dal biochimico ed immunologo Sergio Barocci.

2 solchi diversa ampiezza nella doppia elica del DNAQuesti articoli costituiscono un nucleo di particolare interesse per varie ragioni, ad iniziare dal livello di approfondimento scelto dall’Autore, che consente di mantenere “quel giusto compromesso” tra una trattazione comprensibile anche a coloro che non hanno dedicato il loro percorso di studi alla biochimica ed alla biologia molecolare, ed un livello di approfondimento tale da evitare di ricalcare le solite nozioni elementari ed un poco stereotipate che costituiscono i contenuti più comunemente reperibili tanto nel web quanto nei generici testi di biologia. Continua...




PARTNER

 

baobab

associazione noprofit per la ricerca didattica d’aula e la formazione degli insegnanti
didatticare
didattica laboratoriale per scuola secondaria di I grado
gruppo-facebook-didattica-chimica
divulgazione_chimica